Il pianeta umano, di Lewis e Maslin

Per la prima volta nei 4,5 miliardi di anni di storia della Terra, un’unica specie ne sta dettando sempre di più il futuro. Antropocene: il punto di svolta di una specie e di un pianeta

 

Scheda del libro

Titolo: Il pianeta umano

Autore: S. L. Lewis, M. A. Maslin

Editore: Giulio Einaudi Editore

Pubblicazione: 2019

Prezzo: 32,00 €

Pagine: 362

ISBN: 9788806239732

Contenuti

Il pianeta umano è un libro che racconta la storia evolutiva dell’uomo e il suo impatto sull’intero sistema Terra.

Il libro, attraverso un racconto storico-scientifico, ci dice che la specie Homo sapiens compare non prima di 300.000 anni fa, quando sulla Terra convivevano almeno tre specie del genere Homo (Homo di denisova, Homo neanderthaliensis e Homo sapiens), tutte originarie da un antenato comune: l’Homo heidelbergensis). Circa 50.000 anni fa Homo sapiens inizia a manifestare cambiamenti fisici e comportamentali. Cambiamenti che si rivelano strategici ai fini della sua evoluzione. Un fisico agile e lo sviluppo della cultura cumulativa, fanno diventare l’uomo sapiens il superpredatore di tutti i continenti. Dopo alcune migliaia di anni e una lunga guerra di logoramento i denisoviani e i neandertaliani sono estinti e i sapiens diventano l’unica specie Homo sulla Terra. Siamo dunque soli e possiamo evolverci indisturbati.

Da qui in poi numerose tappe evolutive si susseguono: da cacciatori-raccoglitori i sapiens diventano agricoltori, dando così vita alla prima rivoluzione energetica. Con la scoperta delle Americhe avviene il cosiddetto scambio colombiano e conseguentemente l’inizio della globalizzazione. Verso la seconda metà del 1700 l‘utilizzo dei combustibili fossili e la rivoluzione industriale danno inizio alla seconda rivoluzione energetica. Infine arriva il secondo dopoguerra e la grande accelerazione. Un modello di crescita incontrollato e non sostenibile ci guiderà sino ai giorni nostri e purtroppo chissà per quanto ancora.

Gli autori, raccontandoci la storia evolutiva dell’uomo in undici capitoli, ci raccontano anche la storia della Terra e delle profonde modificazioni che questa ha dovuto subire per mano di un’unica specie. Un bel viaggio nel passato che ha come principale obiettivo trovare la strada giusta per il futuro. Nell’ultimo capitolo del libro sono poste quattro semplici domande alle quali gli autori rispondono individuando tre diversi scenari di futuro. Ancora una volta dipenderà da noi.

Valutazione

Il pianeta umano è un bellissimo libro scritto con rigore scientifico e corredato da una ricca bibliografia. La storia affascinante della nostra specie si intreccia con la storia del pianeta in cui viviamo. Un libro di facile lettura che ci fa riflettere non poco sul ruolo che abbiamo avuto, sugli errori che abbiamo commesso, che stiamo commettendo e su come ci dovremmo, ma soprattutto dovremo, comportare nell’immediato futuro. Un ruolo determinante per la nostra sopravvivenza perché la Terra può fare a meno di noi ma noi non possiamo fare a meno della Terra.

Il pianeta umano è un libro che dovrebbe essere letto e commentato in molte scuole secondarie di secondo grado, per fare in modo che i giovani conoscano meglio il nostro passato e progettino correttamente il loro futuro. Un libro che dovrebbe trovare posto nella nostra libreria, ad esempio al fianco di “La lunga estate” e di “La Terra dopo di noi“. Si consiglia la lettura di questo libro anche ai politici, agli insegnanti e a chi si interessa di futuro sostenibile e di problematiche ambientali.

Buona lettura

 


Fonte immagine in evidenza: https://pixabay.com, modificata.

About the author

Guido Nigrelli è un naturalista, un ricercatore al CNR-IRPI di Torino e un divulgatore scientifico. Come ricercatore studia le relazioni tra clima e processi morfodinamici in ambiente alpino. Come divulgatore scientifico gestisce questo blog e scrive di scienza, tecnologia e ambiente su alcune testate giornalistiche.